FIORDALISO Giovanna

Professore Associato 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (L-LIN/05)
Ateneo Università degli Studi della TUSCIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di DISTU - Dipartimento di Studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici 

Orari di ricevimento

ORARIO DI RICEVIMENTO: I prossimi giorni di ricevimento saranno: MARTEDI' 28 maggio, ore 11-12 MARTEDI' 4 giugno, ore 11-12 MARTEDI' 11 giugno, orario da definire MARTEDI' 25 giugno, orario da definire Eventuali cambiamenti saranno comunicati tempestivamente. Si consiglia agli studenti di consultare questa pagina per eventuali modifiche dovute a impegni istituzionali della docente. I laureandi (tesi già assegnata, capitoli da correggere, discussione dell'elaborato) sono pregati di contattarmi in mail per fissare un appuntamento. ------- Dal momento che le informazioni relative ai programmi di Letteratura Spagnola sono contenute in modo completo nelle apposite pagine, non si darà seguito a richieste individuali via mail.
***** RICHIESTA TESI: Modalità di assegnazione di tesi di laurea in letteratura spagnola (Corso di studi in Lingue e culture moderne – L11) A integrazione del regolamento sulle prove finali triennali, si ricorda agli studenti che: - la richiesta di assegnazione avviene esclusivamente in seguito a un colloquio personale svolto in presenza durante l'orario di ricevimento; - requisito per poter svolgere una tesi triennale in letteratura spagnola è aver sostenuto DUE ANNUALITA' di letteratura spagnola con un buon voto (sopra il 27); - una volta concordato l'argomento, lo studente è tenuto a presentare alla docente l'elaborato in forma cartaceo: NON saranno accettati invii di documenti via mail; - lo studente dovrà a quel punto attendere i tempi di lettura e correzione stabiliti dalla docente e astenersi da fare nel frattempo qualsiasi modifica: la correzione avverrà nuovamente in orario di ricevimento. Nel momento in cui si avvia la stesura della tesi di laurea, verranno date indicazioni di natura formale e di natura bibliografica. Non verranno lette e corrette nuovamente parti della tesi che non tengano conto di queste indicazioni ma verranno restituite allo studente finché non si rispettino le informazioni date. Nel quadro delle scadenze stabilite dal regolamento, va così tenuto conto dei tempi necessari alla lettura, correzione e approvazione finale delle prove di scrittura.
Questi tempi sono ovviamente decisi a esclusiva discrezione del docente relatore; i candidati che non li rispettino scivoleranno inevitabilmente alle successive sessioni di laurea.
***** ESAMI: Come già ampiamente spiegato a lezione, si ricorda che il giorno dell'esame, nell'orario comunicato e nell'aula assegnata, viene fatto l'appello: gli studenti iscritti sono tenuti a presentarsi; gli assenti vengono cancellati dall'elenco.
Sulla base dei presenti, viene stilata una lista: nel caso di un alto numero di candidati, l'esame viene effettuato il giorno stesso per poi proseguire nei giorni successivi.
Tranne casi eccezionali, motivati in tempo, non vengono accolte richieste di modifica, spostamento e, soprattutto, non si dà seguito a comunicazioni via mail in cui si chiede di potersi NON presentare al momento dell'appello.

Curriculum

Ha compiuto gli studi universitari presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Pisa, dove si è laureata con lode in Lingue e Letterature Straniere Moderne (tesi discussa il 2/4/1996, dal titolo: La Reina de las Nieves di C. Martin Gaite). Nel 2001 ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca in Ispanistica (Università degli Studi di Pisa, XII ciclo). Ha proseguito la sua attività presso il Dipartimento di Lingue e Letterature Romanze dell'Università degli Studi di Pisa, prima come docente a contratto in Lingua Spagnola (2003-2007), poi come assegnista di ricerca (anno 2006-2008). Ha inoltre avuto incarichi di insegnamento di Lingua Spagnola e di Letteratura Spagnola presso l'Università degli studi di Siena e di Urbino (2009-2011). Dal 1 Marzo 2012 è stata Ricercatrice in Letteratura Spagnola presso il Dipartimento di Studi Umanistici e Sociali dell'Università degli Studi della Tuscia, confermato dal 1 marzo 2015. Dal 30/12/2016 è Professore Associato di Letteratura Spagnola, a seguito del conseguimento dell'abilitazione scientifica nazionale come professore di II fascia in data 29/01/2014. Ha partecipato a numerosi convegni nazionali e internazionali. Dal 2000 è socio effettivo dell'Associazione Ispanisti Italiani; è inoltre socio della Asociación Internacional de Hispanistas – AIH (dal 2017); della Asociación de Cervantistas; della Sociedad de Literatura española del siglo XIX (Universitat de Barcelona) (dal 2017). Direttrice della collana di studi Sendas. Studi e testi sul Novecento iberico e iberoamericano (con F. Cappelli e A. Ghezzani, Pisa, ETS), è responsabile di accordi Erasmus con vari atenei spagnoli (Murcia, Salamanca, Sevilla). È stato uno dei membri del gruppo di ricerca «La Biografia in epoca barocca» (biennio 2006-2008), «Le Raccolte in epoca barocca» (biennio 2009-2011), «Centri di cultura» (biennio 2011-2013) della Scuola Normale Superiore di Pisa; «La Biblioteca dello scrittore: percorsi intertestuali nel romanzo spagnolo contemporaneo» (Università "La Sapienza" di Roma). Ha collaborato con la Scuola Normale Superiore di Pisa nell’organizzazione dei seminari previsti nell’ambito del progetto “Relazioni letterarie e scambi tra Italia e penisola iberica in epoca rinascimentale e barocca”. In collaborazione con ETS Edizioni, è stato uno dei componenti del gruppo di ricerca del progetto di Traduzioni Letterarie, finanziato dalla Comunità Europea, dal titolo: Beyond the Lazarillo de Tormes: Picaresque Novel Variations in Spanish Golden Age. Il progetto si è concluso con la pubblicazione della traduzione italiana del romanzo di G. de Céspedes y Meneses, Varia fortuna del Soldado Píndaro (ETS, Pisa, 2011). E' referente dell'Università della Tuscia - dipartimento Distu nel Centro Interuniversitario di Studi Italo-iberici ITIBER, costituitosi nel maggio 2018. I suoi principali interessi di ricerca sono: La scrittura autobiografica contemporanea, la costruzione della memoria e dell’identità dell’autore in alcuni testi – prossimi al genere autobiografico e all’autofinzione – di autori contemporanei (Ricardo Menéndez Salmón, Carme Riera, Isaac Rosa); la prosa dei Secoli d’Oro e il contributo di alcuni autori minori: in particolare, l’opera narrativa di G. de Céspedes y Meneses; le raccolte di novelle Historias peregrinas y ejemplares di G. de Céspedes y Meneses e le Novelas amorosas y ejemplares di M. de Zayas y Sotomayor (a seguito del progetto di Traduzioni Letterarie, finanziato dalla Comunità Europea, dal titolo: Beyond the Lazarillo de Tormes: Picaresque Novel Variations in Spanish Golden Age in collaborazione con ETS Edizioni e parte del progetto di ricerca “Le raccolte in epoca barocca” diretto dal prof. D. Conrieri, Scuola Normale Superiore, Pisa); Salas Barbadillo; María de Zayas; la traduzione d’autore nei secoli XVIII e XIX; l'opera di P. Baroja.