SIMEONE Marco Cosimo

Ricercatore 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (AGR/05)
Ateneo Università degli Studi della TUSCIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di DAFNE - Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali 

Orari di ricevimento

Tutti i venerdi, ore 11.00-13.00

Curriculum

Il Dott. Marco C. Simeone è Ricercatore Universitario per il settore scientifico-disciplinare AGR/05 - Assestamento Forestale e Selvicoltura presso il Dipartimento DAFNE dell’Università della Tuscia di Viterbo dal Novembre 2006. Laureato in Scienze Agrarie (1992), ha ottenuto due Dottorati di Ricerca in Genetica Agraria (XI Ciclo) ed in Scienze e tecnologie per la Gestione Forestale e ambientale (XIX Ciclo); è stato Post-Doc presso lo USDA-ARS in Pullman, WA (USA) nel biennio 1999-2000. Nel periodo 2007-2017 ha insegnato Ecofisiologia Forestale, Vivaistica Forestale, Ecologia Forestale, Dendrologia e Dasologia, e Conservazione della Biodiversità e delle Risorse Genetiche Forestali presso i corsi di Laurea Triennale e Magistrale del settore forestale dell’università della Tuscia. Attualmente insegna Ecogenetica Forestale (dal 2013) e Forest Genetic Resources (dal 2020) presso il corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro dell’Ambiente Forestale (CRAF), e Conservazione della Biodiversità Forestale (dal 2018) presso il corso di Laurea in Scienze e tecnologie per la conservazione delle Foreste e della Natura (SFN). Dal 2013 dirige il laboratorio di Ecologia Molecolare degli alberi forestali dell’Università della Tuscia. Ha fatto parte del Collegio dei docenti delle scuole di Dottorato in "Scienze e tecnologie per la Gestione Forestale e Ambientale” (anni 2007/2012) e in “Ecosistemi e Sistemi produttivi” (anni 2013/2015). Dal 2014 è membro del Presidio di Qualità della sede distaccata di Rieti.
Durante la sua attività di ricerca nel settore agrario (miglioramento genetico per produzioni superiori e sostenibili del frumento duro), ha collaborato con tre studiosi premiati con la prestigiosa “Osborne Medal”, conferita per meriti significativi nel settore della chimica dei cereali (D. Kasarda, 1993; D. Lafiandra, 2008; C. Morris, 2019). Ha inoltre prodotto diverse pubblicazioni scientifiche ed un brevetto internazionale (“Non-transgenic soft textured tetraploid wheat plants having grain with soft textured endosperm, endosperm therefrom and uses thereof"; 2013). Nel settore forestale, il Dr. Simeone è stato membro del programma internazionale EUFORGEN (European Forest Genetic Resources Programme) ed ha partecipato a tre progetti di ricerca finanziati dalla UE nell’ambito del VI e VII Programma Quadro (Preforest, 2006; Regen-Forest, 2012; Debpal2, 2012), e ad un PRIN (Dendroecologia e caratterizzazione auxologico-strutturale in una rete nazionale di foreste vetuste di faggio, 2007). I suoi attuali interessi scientifici lo hanno portato a stabilire proficue collaborazioni con diversi studiosi americani ed europei e si incentrano sullo studio della biodiversità di specie ed ecosistemi del Bioma Mediterraneo, attraverso l’utilizzo di strumenti genetici e bioinformatici. In questo settore ha prodotto diverse pubblicazioni riguardanti la storia evolutiva, la sistematica, la biogeografia, l’ecologia, l’interpretazione del paesaggio, l’impatto dei cambiamenti globali e la definizione di strategie di conservazione in situ ed ex situ di specie forestali, erbacee ed animali italiane. Nel 2009 ha organizzato la conferenza internazionale “Innovation and new horizons in tree nursery stock production and forest restoration - from research to business” (Roma, 12-14 marzo) e nel 2012 la prima conferenza internazionale “Store, certify and exchange - The role of biobanks for research and protection of Mediterranean forests” (Viterbo, 19-21 aprile). Dal 2013 svolge attività di reviewer per diverse riviste scientifiche internazionali, tra cui New Phytologist, Molecular Ecology Resources, Tree genetics and Genomes, Ecology and Evolution, Phytotaxa, Phytokeys, Global Ecology Conservation. Nel dicembre 2017 ha ottenuto l'abilitazione scientifica nazionale a docente di seconda fascia nel settore 07/E1 - CHIMICA AGRARIA, GENETICA AGRARIA E PEDOLOGIA, e nell’aprile 2018 l’abilitazione a docente di seconda fascia nel settore 07/B2 - SCIENZE E TECNOLOGIE DEI SISTEMI ARBOREI E FORESTALI. Attualmente è autore di oltre 40 articoli scientifici su riviste internazionali con più di 1000 citazioni e un indice H pari a 21.