CATALANO Maria ida

Professore Associato 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (L-ART/04)
Ateneo Università degli Studi della TUSCIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di DIBAF - Dipartimento per la Innovazione nei Sistemi Biologici, Agroalimentari e Forestali 

Curriculum


Maria Ida Catalano – Curriculum (2010 – 2020)
Maria Ida Catalano è nata a Napoli il 7.04.1956 e risiede a Viterbo in strada Signorino 2 g (C.A.P. 01100, cod.fiscale CTLMRD56D47F839Q, tel. casa 07611710793, e – mail m.ida@tiscali. it)
Formazione
Diploma di laurea in Filosofia conseguito con massimo dei voti e lode, in data 11. 12. 1980, Università degli Studi di Napoli “Federico II”;
1987 Diploma della Scuola di Perfezionamento in Storia dell’Arte Medioevale e Moderna con massimo dei voti e lode, Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Posizione professionale
Professore Associato (dal 2006), Settore scientifico disciplinare LART\04, Museologia e Storia della Critica e del Restauro, Università degli Studi della Tuscia, Dipartimento per l’innovazione nei sistemi biologici, agroalimentari e forestali. Progettazione dell’ambiente e del paesaggio (Dibaf) – Polo dei Beni Culturali;
Abilitazione scientifica Nazionale per Professore di prima fascia, settore 10\ b1con validità dal 25/11/2014 al 25/11/2023;
Membro della Commissione disabilità dell’Ateneo per conto del Disbec (3 Aprile 2014 – 31 ottobre 2015) per conto del Dibaf (dal 7 settembre 2017);
Direttore del Laboratorio di Restauro del Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro (nomina n. 50 del 24 luglio 2014);
Posizione professionale pregressa
1986 \ 2006 Direttore Storico dell’Arte, Direttore Coordinatore presso la Soprintendenza Speciale per il polo museale di Napoli; Ispettore Storico dell’Arte.
2002 \ 2004 consulente acquisti di opere d’arte (scultura) per conto della soprintendenza napoletana presso il Ministero dei Beni Culturali.
1996 \ 2005 Direttrice Certosa di San Giacomo in Capri.
1996 \ 2006 responsabile Sezione Scultura, Certosa e Museo di San Martino a Napoli; 1996 \ 2006 responsabile conservazione opere della Certosa e del Museo di San Martino a Napoli.
2004 Membro del Progetto Miur 2004 “Archivio Storico dei Restauratori Italiani” per conto della Soprintendenza Speciale per il Polo museale Napoletano.
1987 \ 1990 responsabile laboratorio restauro della Soprintendenza ai B.A.S. di Napoli; 1991 \ 1992 responsabile laboratorio restauro Villa De Luca della Soprintendenza ai B.A.S. di Napoli; 1991 \ 2003 incarichi di progettazione, direzione, collaudo lavori di restauro; 1993 \ 2002 cura territoriale di chiese e cappelle del territorio di Napoli e provincia; 1994 \ 1995 ideazione e cura della Sezione Scultura del Museo di Capodimonte.

Attività didattica
A.a. 2010 \ 2011 fino al 2019 \ 20, Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali, poi Dibaf, insegnamento nei corsi di laurea triennale e specialistica di Museologia, Storia della critica d’arte, Storia del restauro, Storia della critica d’arte e del restauro, Teoria e storia del restauro;
a.a. 2010 \ 2011 fino al 2019 \ 20, Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali, Università della Tuscia, poi Dibaf, relatore e correlatore di tesi di laurea;
a.a. 2010 \ 2011, Scuola di Specializzazione in Beni Culturali, Università degli Studi della Tuscia, attività didattica di coordinamento moduli ed insegnamento di Storia del restauro;
a.a. 2010 \ 2011, Scuola di Specializzazione in Beni Culturali, Università degli Studi della Tuscia, relatore e correlatore di tesi.
2019 – 2020 Referente gruppi tesi del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali.
Dottorato di ricerca
2010 Componente Collegio docenti, Dottorato “Memoria e materia delle opere d’arte attraverso i processi di produzione, storicizzazione, conservazione, musealizzazione”, Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali, Università della Tuscia (cicli: XXIV, XXV, XXVI).
Dal 2013 Componente Collegio docenti, Dottorato "Scienze Storiche e dei Beni Culturali”, Università della Tuscia. Cotutor della tesi del dott. Riccardo Fusco (29° ciclo 2014 \ 2015). Tutor della tesi della dott.ssa Monica Palmeri (31° ciclo 2016 \ 2017). Tutor della tesi della dott.ssa Yvon Mazurek (34° ciclo 2018 \ 2019)
Attività integrative della didattica
Vasanello, Aprile 2010, Convegno di Studi, Un maestro a Castilgione in Teverina, Sezione restauro, presidenza lavori. Roma, Maggio 2011, Accademia di San Luca, presentazione volume Materiali e tecniche nella pittura murale del Quattrocento. Roma, Maggio 2011, Accademia di San Luca, presentazione volume Materiali e tecniche nella pittura murale del Quattrocento. Napoli, Febbraio 2012, Museo di Capodimonte, Incontri al Museo di Capodimonte, lezione dal titolo L’angelo custode del Domenichino. Viterbo, Luglio 2012, Aula Magna San Carlo, La Cappella Mazzatosta: una vita in cantiere, Maria Andaloro e Maria Ida Catalano intervistano Carlo Giantomassi e Giovanna Martellotti; Napoli, Novembre 2014, Conferenza per Certosa e Museo Nazionale di San Martino, titolo: Un linguaggio sommerso. Giovanni Antonio Dosio nella certosa napoletana di San Martino. Roma, Febbraio 2014, CUNSTA, Fare la Storia dell’Arte oggi. Secondo incontro. La comunicazione della storia dell’arte: fronti, confronti e frontiere. Invitata a partecipare alla tavola rotonda. Viterbo, 3 – 4 Giugno 2015. Dall’ Immagine fotografica all’ immagine oggetto. Il cammino inverso della fotografia. Ciclo di lezioni. Dottorato in Scienze Storiche e dei Beni Culturali. Lezione dal titolo: L’arte per la fotografia nell’ Italia degli anni Trenta. Roma, Novembre 2015, CUNSTA, Storia dell’arte e restauro: il nodo della formazione. Apprendere dal passato per evitare nuovi errori, invitata a partecipare con un intervento. Benvenuti in Laboratorio (1 luglio 2015) promosso da Caffeina Festival 2015; Dicembre 2016 – Gennaio 2017, cura con Paola Pogliani evento Restauro in luce; 2016 \ 2020 cura con Paola Pogliani periodici incontri di restauro nella Tuscia dal titolo di Lunedì per il Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro; 2017, 2019 Partecipazione con esposizioni Festa dell’Arte (Cesca); Napoli, 14 – 17 maggio 2019, Seminario sulla Cona dei Lani.
Responsabilità scientifica progetti
Responsabile Scientifico (2012) nell’ambito del progetto europeo CHARISMA (Cultural Heritage Advanced Research Infrastructures: Synergy for a Multidisciplinary Approach to Conservation/Restoration) ricerca presso gli archivi di restauro e diagnostica del Luovre, il 'Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France' (Palais du Louvre, Paris, FR) dal titolo The origins of art diagnostic in Europe: Fernando Perez and scientific investigation on paintings in Naples, Rome and Paris.
Attività professionale
2013 (gennaio \ giugno) Consulente scientifico dell'associazione Verderame progetto cultura per I dialoghi dell'arte, Caravaggio incontra Vasari. Scienza e restauro a porte aperte. 2015 \ 2020.
2015 – 2020 Direttore scientifico progetti di conservazione e di restauro per i laboratori di restauro dell’Unitus (LMR\02).
2018 – 2020 Consulente scientifico Napoli, Museo di San Martino, cantiere Cona dei Lani.
2017 – 2020 Responsabile finanziamenti bando Carivit rivolto ai Comuni e agli enti ecclesiastici della Tuscia.
Componente di organi collegiali
Membro commissioni per attribuzioni di borse di studio post laurea 2010 \ 2012 sui temi del restauro, della museologia, della diagnostica artistica e della documentazione, Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali, Università degli Studi della Tuscia. Commissario nell’esame finale del Dottorato di ricerca in Metodi e metodologie della ricerca archeologica, storico artistica e dei sistemi territoriali, Università degli Studi di Salerno - X ciclo, Salerno 2012; Membro del gruppo di lavoro propedeutico alla realizzazione del ciclo unico di Conservazione e restauro dei beni culturali per la qualifica contestuale di "Restauratore dei Beni Culturali" (ai sensi dell'articolo 29, comma 9, del decreto legislativo n. 42 \ 2004 e successive modificazioni). Rappresentante per il Corso di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro al Coordinamento Nazionale Universitario dei Corsi di Laurea Magistrale in Conservazione e Restauro (dal 2015). Membro delle Commissioni d’esame per la verifica di passaggio d’anno delle attività di laboratorio di restauro del Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (dal 2015). Membro e presidente delle commissioni di accesso al Corso di Laurea in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali (2015, 2017, 2019). Membro del Comitato scientifico del Museo Civico Diocesano di Acquapendente (2016). Membro Commissione ministeriale esami finali abilitanti del Corso di laurea in Conservazione e Restauro dell’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo (2016, 2017). Membro Commissione ministeriale esami finali abilitanti del Corso di laurea in Conservazione e Restauro dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa (2016). Membro comitato scientifico e docente Master Narratori di Comunità (2017 – 2019). Membro Centro espositivo dipartimentale della Canonica del San Carlo (Vt.) (2017 – 2020). Membro comitato scientifico costituzione ecomuseo di Canale Monterano (2018 – 2020). Commissario nell’esame finale del Dottorato di ricerca in Scienze storiche, archeologiche e storico-artistiche della “Federico II” di Napoli (2018, 33° ciclo).
Partecipazione scientifica a convegni
Roma 2010, Convegno Internazionale di Studi Giulio Carlo Argan Intellettuale e Storico dell’Arte. Intervento: Oltre l’Idealismo, per una “nuova preistoria”: la congiuntura Metafisica nell’esperienza di Argan; Napoli 2011, Giornate di studio e di approfondimento Sculture in legno a Napoli e in Campania fra medieovo ed età moderna. Intervento: Lume dell’oro nel presepe aragonese; Bologna 2012, Convegno nazionale della Società italiana di Storia della Critica d’arte (Sisca). Identità nazionale e memoria storica. Le ricerche sulle arti visive nella Nuova Italia (1870 – 1915), Intervento: Tra riconoscimenti e ripristini:le aporie del barocco di Antonio Muñoz. Santa Maria Capua Vetere 2013, Convegno, La consistenza dell'effimero. Riviste d'arte tra ottocento e novecento, a cura di N. Barrella - R. Cioffi. Intervento: L’aura dei materiali: “Le Arti” tra mostre e restauri (1938 – 1943). 1 Le cornici incriminate; Roma 2013, Convegno a cura di Maria Beatrice Failla Susanne Adina Meyer Chiara Piva Stefania Ventra, La cultura del restauro. Modelli di ricezione per la museologia e la storia dell'arte. Intervento: Sepolte e salvate. Le Sibille della Cona dei Lani nella chiesa di Sant’Eligio al mercato a Napoli; Roma 2014, Fotografie e culture visuali del XXI secolo. La “svolta iconica” e l’Italia. Intervento: Tra la parete e la pagina. L’arte per la fotografia nell’Italia degli anni Trenta. Paris 2015, Colloque franco – italien, università Paris 1 Panthéon Sorbonne, Roberto Longhi, Cesare Brandi, Alessandro Conti. Intervento: Entre Roberto Longhi et cesare Brandi. Le corps du style et le sentiment de la restauration; Spoleto 2015, Convegno Natura ed espressione l’approdo sofferto di Leoncillo. Intervento: Le scritture di Leoncillo. Parma 2017, Convegno Internazionale a cura di Francesca Castellani, Francesca Gallo, Vanja Strukelj; Stefania Zuliani, Memoria e progetto della cultura espositiva italiana. Intervento con Silvia Cecchini: Per un campo museografico sperimentale. Roma 2017, Bibliotheca Hertziana – Istituto Max Planck per la storia dell’arte, Workshop Città tangibili. Materialità e identità in Italia meridionale (1100 – 1800). Intervento: Da Guido Mazzoni a Domenico Napoletano. La scultura in terracotta a Napoli tra Summonte e Sannazaro; Torino 2018, Convegno Internazionale a cura di Elena Dellapiana, Maria Beatrice Failla, Franca Varallo, Musei in Europa negli anni tra le due guerre. La Conferenza di Madrid del 1934. Un dibattito internazionale. Intervento: Lo spazio della sosta alla Conferenza di Madrid. Viterbo 2019, Convegno a cura di Gian Maria Di Nocera, I mutevoli volti del potere. Essenza ed espressione del potere: linguaggi, luoghi, spazi, funzioni, simboli e rappresentazioni. Intervento con Paola Fiore: Adesioni, sfide e censure. Guido Calori tra Giuseppe Bottai e Margherta Sarfatti.
Elenco Pubblicazioni (2010 - 2019)
Articoli in rivista
CATALANO M.I. (2018). La cornice attraversa la guerra. Da Albini a Brandi oltre la soglia dell'opera. PIANO B, vol. 3, p. 1-19 https://pianob.unibo.it/article/view/8470CATALANO M.I. (2018), Le scritture di Leoncillo, Unclosed.eu., vol. 19 unclosed.eu/rubriche/amnesia/amnesia-artisti-memorie-cancellazioni/240-le-scritture-di-leoncillo.html
CATALANO M.I. (2016). Roberto Longhi e Cesare Brandi. Il corpo dello stile e il sentimento del restauro. Ricerche di Storia dell’Arte, 120, pp. 78 – 86, ISSN: 0392 - 7202
CATALANO M.I. (2016). Le graminacee della burocrazia» sul terreno delle idee museali per la Certosa di Capri (1921 – 1936). Il Capitale Culturale,14, 2016, pp. 131 – 172, ISSN: 2039 – 2362.
CATALANO M.I. (2014). Altri racconti. Unclosed.eu, vol. 3, www.unclosed.eu/rubriche/restore/restore-restauro-ricomposizioni-riciclaggio-remake/46-altri-racconti.html
CATALANO M.I. (2013). La tutela dell'interrogazione. Unclosed.eu, vol. I, www.unclosed.eu/rubriche/restore/restore-restauro-ricomposizioni-riciclaggio-remake/26-la-tutela-dell-interrogazione.html
CATALANO M.I. (2013). Tra riconoscimenti e ripristini: ambivalenze del barocco di Antonio Munoz. Annali di Critica d’ Arte, vol. IX, p. 277-287, ISSN: 2279-557X
CATALANO M.I. (2013). Un assemblaggio di Cosimo Fanzago: le "due acquesante" della Chiesa della Certosa di San Martino. KRONOS, vol. 15, pp. 1-6, ISSN: 1724-2541
CATALANO M.I. (2011). Per l'Arte delli Mastri d'Ascia della città di Napoli: Nunzio Ferraro e Giovan Battista Vigliante tra fine Cinquecento ed inizio Seicento. Bollettino d’ Arte – Ministero per i Beni Culturali e Ambientali. Supplemento, p. 133-146, ISSN: 0394-4611.
Contributo in volume
CATALANO M.I. (2019). Le acqueforti da Giselle. In: Simonetta Funel (a cura di): Susi De Maio, Attraversamenti. NAPOLI: Arte'm, ISBN: 978-88-569-0687-5
CATALANO M.I., GITTINS M., AGRESTI G., POGLIANI P., PELOSI C. (2017). La lunetta raffigurante Madonna con Bambino in trono tra gli angeli e i Santi Francesco e Girolamo staccata dal Convento di Santa Maria del Paradiso per il Museo Civico di Viterbo: fortuna dell'opera e storia conservativa alla luce dell'ultimo restauro (2016 - 2017). In: XV Congresso Nazionale IGIIC - Lo Stato dell'Arte 15 - Università degli Studi di Bari Aldo Moro - 12 - 14 ottobre 2017, pp. 461-468, FIRENZE: Nardini Editore.
CATALANO M.I. (2017). Dal museo della carrozza. I grovigli di Bruno Agolini. In Bruno Agolini. Vicoli e veicoli, pp. 15 – 18, Napoli, ISBN:97-88-569-0581-6
CATALANO M.I. (2013). Per un'edizione commentata della Teoria del restauro di Cesare Brandi. In: (a cura di): AA.VV., Saggi in onore di Maria Andaloro. ROMA:GANGEMI, ISBN: 978-88492-2753-6
CATALANO M.I. (2013). Una scelta per gli anni Trenta. In: (a cura di): Catalano M.I., Snodi di critica. Musei, mostre, restauro e diagnostica artistica in Italia (1930-1940) . p. 9-55, ROMA:Gangemi, ISBN: 978-88-492-2842-7
CATALANO M.I. (2012). Oltre l'idealismo per una "nuova preistoria": la congiuntura Metafisica nell'esperienza di Argan. In: Giulio Carlo Argan. intellettuale e storico dell'arte a cura di Claudio Gamba. p. 317 -324, MILANO: ELECTA S.P.A
CATALANO M.I. (2011). Come una "creatura spaesata": pensieri e immagini per la Certosa di Capri. In: A CURA DI CARMELA VARGAS, ALESSANDRO MIGLIACCIO, STEFANO CAUSA. Scritti in onore di Marina Causa Picone. p. 495-507, NAPOLI:Arte Tipografica, ISBN: 978-88-6419-048-8.
CATALANO M.I. (2011). Dosio, gli scultori i marmorari e l'architettura di decorazione nella Certosa di San Martino a Napoli. In: Giovanni Antonio Dosio. p. 660-699, FIRENZE:Edifir Edizioni, ISBN: 978-88-7970-350-5.
CATALANO M.I. (2011). Memoria della materia nel 'piccolo diario' di Leoncillo. In: CATALANO MARI IDA, PATRIZIA MANIA. Arte e memoria dell'Arte. p. 297-306, PISTOIA:Gli Ori, ISBN: 978-88-7336-440-5.
CATALANO M.I. (2011). Per "riconoscere senza esitanza". Borromini rimosso nella chiesa dell'abbazia di San Martino al Cimino. In: La Chiesa abbaziale di San Martino al Cimino e il Museo dell'Abate. p. 29-48, ISBN: 978-88-905359-3-2.
CATALANO M.I. (2011). Salendo le scale. In: Laura Palmieri. Sulle scale. Un'opera nella Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, a cura di Patrizia Mania, ISBN: 978-88-492-2129-9.
Prefazione \ postfazione
Catalano M.I. (2012). Introduzione. In: G. Martellotti. Ehi, Maddalena! Dialogo sul restauro. ROMA:Gangemi, ISBN: 978-88-492-2549-5
CATALANO M.I. (2011). Introduzione. In: Catalano Maria Ida, Mania Patrizia. Arte e memoria dell'arte. p. 9-13, PISTOIA:Gli Ori, ISBN: 978-88-7336-440-5.
CATALANO M.I. (2011). Introduzione. In: La Chiesa abbaziale di San Martino al Cimino - Ricerche 1 a cura di Giorgio Capriotti e Maria Ida Catalano. vol. 1, p. XIII-XIV, Viterbo:tipolitografia Quattrini, ISBN: 978-88-905359-3-2.
Contributo in atti di convegno
CATALANO M.I. (2018). Tra la parete e la pagina. L’arte per la fotografia nell’Italia degli anni Trenta. In: (a cura di): Enrico Menduni, Lorenzo Marmo, Fotografia e culture visuali del XXI secolo. ROMA: RomaTrE-Press, ISBN: 978-88-94885-84-2
CATALANO M.I. (2017), GITTINS M., AGRESTI G., POGLIANI P., PELOSI C., La lunetta raffigurante Madonna con Bambino in trono tra gli angeli e i Santi Francesco e Girolamo staccata dal Convento di Santa Maria del Paradiso per il Museo Civico di Viterbo: fortuna dell’opera e storia conservativa alla luce dell’ultimo restauro (2016 – 2017). In XV Congresso Nazionale IGIIC – Lo Stato dell’Arte – Università degli Studi Aldo Moro, 12 – 14 Ottobre 2017, pp. 461 – 468, FIRENZE, ISBN 9788840444598
CATALANO M.I. (2014). Lume dell'oro nel presepe aragonese. In: (a cura di): Pier Luigi Leone de Castris, Sculture in legno a Napoli e in Campania fra medioevo ed età moderna. p. 55-65, Napoli, 4 - 5 novembre 2011. NAPOLI: Artstudiopaparo, ISBN: 9788899130077,
Catalano M.I. (2013). L’aura dei materiali: “Le Arti” tra mostre e restauri (1938 – 1943). 1 Le cornici incriminate. In: (a cura di): N. Barrella - R. Cioffi , La consistenza dell'effimero. Riviste d'arte tra ottocento e novecento, pp. 331-343, NAPOLI: Luciano Editore, ISBN: 978-88-6026-183-0
CATALANO M.I. (2013). Sepolte e salvate. Le Sibille della Cona dei Lani nella chiesa di Sant’Eligio al mercato a Napoli. In: . (a cura di): Maria Beatrice Failla Susanne Adina Meyer Chiara Piva Stefania Ventra, La cultura del restauro. Modelli di ricezione per la museologia e la storia dell'arte. p. 15-29, ROMA: Campisano Editore, ISBN: 978-88-98229-17-8
CATALANO M.I. (2011). Memoria della materia nel 'piccolo diario' di Leoncillo. In: CATALANO MARI IDA, PATRIZIA MANIA. Arte e memoria dell'Arte. p. 297-306, PISTOIA: Gli Ori, ISBN: 978-88-7336-440-5
CATALANO M.I. (2011). Per l'Arte delli Mastri d'Ascia della città di Napoli: Nunzio Ferraro e Giovan Battista Vigliante tra fine Cinquecento ed inizio Seicento. Bollettino d’Arte - MINISTERO PER I BENI CULTURALI E AMBIENTALI. SUPPLEMENTO, In: Scultura lignea. Per una storia dei sistemi costruttivi e decorativi dal medioevo al XIX secolo. Serra San Quirico Pergola , 2007, p. 133-146, ROMA: De Luca Editori d'Arte, ISSN: 0394-4611
CATALANO M.I., ANGELA CERASUOLO (2011). Una prospettiva per gli storici dell'arte: riconsiderare la legislazione vigente sui cantieri di restauro programmando il 'momento metodologico del riconoscimento'. In: Lo stato dell’arte. La Storia dell’Arte nell’ Università italiana. Firenze, Università degli Studi, 15-16 giugno 2009, p. 144-152, ISBN: 978-88-95064-50-5.
CATALANO M.I. (2010). Eloquenza del frammento: dalla Cona dei Lani di Domenico Napoletano. In: Napoli 1943: i monumenti e la ricostruzione. Napoli, 24 - 27 settembre 2009, vol. 1, p. 128-131, NAPOLI: Edizioni Fioranna, ISBN: 978-88-903491-4-0
Monografia
CATALANO M.I. (2019). Nel marmo il mare. La fontana Medina dopo il restauro, NAPOLI: Arte’m, ISBN.
Curatela
CATALANO M.I. a cura di (2013). Snodi di critica. Musei, mostre, restauro e diagnostica artistica in Italia (1930-1940). ROMA: Gangemi, ISBN: 978-88-492-2842-7
Schede di catalogo
Domenico Napoletano, David. Napoli, Certosa e Museo di San Martino (già chiesa di Sant’Eligio al mercato) in Rinascimento visto dal Sud. Matera, l’Italia meridionale e il Mediterraneo tra ‘400 e ‘500, a cura di Dora Catalano, Matteo Ceriana, Pierluigi Leone de Castris, Marta Ragozzino, catalogo della mostra, Matera, Palazzo Lanfranchi 19 Aprile – 19 Agosto 2019, Napoli 2019, p. 464.

INGLESE
Maria Ida Catalano – Curriculum (2010 – 2020)
Maria Ida Catalano was born in Naples on 7.04.1956 and resides in Viterbo in Street Signorino 2 g (C.A.P. 01100, cod.fiscale CTLMRD56D47F839Q, tel. home 07611710793, and – mail m.ida@tiscali.it)
Training
Bachelor's degree in Philosophy earned with maximum grades and honors, on 11th. 12, 1980, University of Naples "Federico II"
1987 Diploma of the School of Perfection in the History of Medieval and Modern Art with maximum grades and praise, University of Naples "Federico II".
Professional position
Associate Professor (since 2006), Disciplinary Scientific Sector LART-04, Museology and History of Criticism and Restoration, University of Tuscia Studies, Department for Innovation in Biological, Food and Forestry Systems. Design of the environment and landscape (Dibaf) – Pole of Cultural Heritage;
National Scientific Abilitation for First-Class Professor, sector 10th b1 with validity from 25/11/2014 to 25/11/2020;
Director of the Restoration Laboratory of the Master's Degree Course in Conservation and Restoration (nominated No. 50 of 24 July 2014);
Member of the University Disability Commission on behalf of Disbec (3 April 2014 – 31 October 2015) on behalf of Dibaf (from 7 September 2017);
Historical Director of Art, Director Coordinator at the Special Superintendence for the Museum of Naples; Historical Inspector of Art (1986 - 2006).
Previous professional position
1986 \ 2006 Historical Director of the Art, Coordinating Director at the Special Superintendency for the museum complex of Naples; Historical Inspector of Art.
2002 \ 2004 consultant for the purchase of works of art (sculpture) on behalf of the Neapolitan superintendency at the Ministry of Cultural Heritage.
1996 \ 2005 Director of the Charterhouse of San Giacomo in Capri.
1996 \ 2006 Head of the Sculpture, Charterhouse and Museum of San Martino in Naples; 1996 \ 2006 responsible for the conservation of the works of the Charterhouse and the Museum of San Martino in Naples.
2004 Member of the Miur Project 2004 "Historical Archive of Italian Restorers" on behalf of the Special Superintendence for the Neapolitan museum complex.
1987 \ 1990 responsible for the restoration laboratory of the Superintendency of the B.A.S. of Naples; 1991 \ 1992 responsible for the restoration laboratory of Villa De Luca of the Superintendency of B.A.S. of Naples; 1991 \ 2003 assignments of planning, direction, testing of restoration works; 1993 \ 2002 territorial care of churches and chapels in the Naples area and province; 1994 \ 1995 design and care of the Sculpture Section of the Capodimonte Museum.
Teaching
A.a. 2010 \ 2011 – 2019 \ 2020, Department of Cultural Heritage Sciences, then Dibaf, teaching in the three-year and specialist degree courses of Museology, History of Art Criticism, History of Restoration, History of Art Criticism and Restoration, Theory and history of restoration;
a.a. 2010 \ 2011 – 2019 \ 2020, Department of Cultural Heritage Sciences, University of Tuscia, then Dibaf, speaker and correlater of thesis degree;
a.a. 2010 \ 2011 School of Specialization in Cultural Heritage, University of Tuscia Studies, educational activities of coordination modules and teaching of History of Restoration;
a.a. 2010 \ 2011, School of Specialization in Cultural Heritage, University of Tuscia Studies, speaker and thesis correlater.
2019 – 2020 Referent thesis groups of the Degree Course in Conservation and Restoration of Cultural Heritage.
PhD
2010 Faculty College Component, Doctorate "Memory and subject of works of art through the processes of production, historicization, conservation, museumization", Department of Cultural Heritage Sciences, University of Tuscia (cycles: XXIV, XXV, XXVI).
Since 2013 Faculty Component, Doctorate "Historical Sciences and Cultural Heritage", University of Tuscia. Cotutor of the thesis of Dr. Riccardo Fusco (29th cycle 2014 - 2015). Tutor of the thesis of Dr Monica Palmeri (31st cycle 2016 - 2017). Tutor of the thesis of Dr. Yvon Mazurek (34th cycle 2018 - 2019)
Additional activities of teaching
Vasanello, April 2010, Study Conference, A master in Castilgione in Teverina, Restoration section, works presidency. Rome, May 2011, Accademia di San Luca, presentation of the volume Materials and techniques in mural painting of the fifteenth century. Rome, May 2011, Accademia di San Luca, presentation of the volume Materials and techniques in mural painting of the fifteenth century. Naples, February 2012, Museo di Capodimonte, Meetings at the Museo di Capodimonte, lesson entitled The Guardian Angel of Domenichino. Viterbo, July 2012, Aula Magna San Carlo, La Cappella Mazzatosta: a life in the pipeline, Maria Andaloro and Maria Ida Catalano interview Carlo Giantomassi and Giovanna Martellotti; Naples, November 2014, Conference for Charterhouse and National Museum of San Martino, title: A submerged language. Giovanni Antonio Dosio in the Neapolitan Charterhouse of San Martino. Rome, February 2014, CUNSTA, Making History of Art today. Second meeting. The communication of art history: fronts, comparisons and borders. Invited to participate in the round table. Viterbo, 3 - 4 June 2015. From the photographic image to the object image. The inverse path of photography. Lecture cycle. PhD in Historical Sciences and Cultural Heritage. Lesson entitled: The art for photography in Italy in the 1930s. Rome, November 2015, CUNSTA, History of art and restoration: the knot of training. Learn from the past to avoid new mistakes, invited to participate with an intervention. Welcome to the Laboratory (1 July 2015) promoted by Caffeina Festival 2015; December 2016 - January 2017, curates with Paola Pogliani event Restauro in luce; 2016 \ 2020, with Paola Pogliani, organizes periodic restoration meetings in Tuscia entitled Monday for the Master's Degree in Conservation and Restoration; 2017, 2019 Participation with exhibitions Festa dell'Arte (Cesca); Naples, 14-17 May 2019, seminar on the Cona dei Lani.
Project Scientific Responsibilities
- Scientific Director (2012) as part of the European project CHARISMA (Cultural Heritage Advanced Research Infrastructures: Synergy for a Multidisciplinary Approach to Conservation/Restoration) of research at the Luovre Restoration and Diagnostic Archives, the 'Centre de Recherche et de Restauration des Musées de France' (Palais du Louvre, Paris, FR) entitled The origins of art diagnostic in Europe: Fernando Perez and scientific investigation on paintings in Naples, Rome and Paris.
Professional activity
2013 (January \ June) Scientific consultant of the Verderame cultural project association for the dialogues of art, Caravaggio meets Vasari. Science and restoration with open doors. 2015 \ 2020.
2015 - 2020 Scientific director of conservation and restoration projects for the Unitus restoration laboratories (LMR \ 02).
2018 - 2020 Scientific consultant Naples, San Martino Museum, Cona dei Lani construction site.
2017 – 2020 Carivit call for funding manager addressed to the Municipalities and ecclesiastical bodies of Tuscia.
Member of collegiate bodies
Member of commissions for postgraduate scholarship assignments 2010 \ 2012 on the themes of restoration, museology, artistic diagnostics and documentation, Department of Cultural Heritage Sciences, University of Tuscia. Commissioner in the final examination of the PhD in Methods and methodologies of archaeological, historical, artistic and territorial systems research, University of Salerno - 11th cycle, Salerno a.a. 2011 - 2012; Member of the preparatory work group for the realization of the single cycle of Conservation and restoration of cultural heritage for the contextual qualification of "Restorer of Cultural Heritage", pursuant to article 29, paragraph 9, of Legislative Decree no. 42 \ 2004 and subsequent amendments. Representative for the Master of Science in Conservation and Restoration at the National University Coordination of the Master of Science in Conservation and Restoration (since 2015). Member of the Exam Commissions for the verification of the passage of the year of the restoration laboratory activities of the Degree Course in Conservation and Restoration of Cultural Heritage (since 2015). Member and president of the commissions for access to the Degree Course in Conservation and Restoration of Cultural Heritage (2015, 2017, 2019). Member of the Scientific Committee of the Diocesan Civic Museum of Acquapendente (2016). Member of the Ministerial Commission for final qualifying exams for the Degree in Conservation and Restoration of the University of Urbino Carlo Bo (2016, 2017). Member of the Ministerial Commission for final qualifying exams of the Degree Course in Conservation and Restoration of the University of Naples Suor Orsola Benincasa (2016). Member of the scientific committee and teacher of the Community Storytellers Master (2017 - 2019). Member of the Departmental Exhibition Center of the Canonica del San Carlo (Vt.) (2017 - 2020). Member of the scientific committee of the eco-museum of Canale Monterano (2018 - 2020). Commissioner in the final examination of the PhD in Historical, Archaeological and Historical-Artistic Sciences of the "Federico II" of Naples (2018, 33rd cycle).
Scientific participation in conferences
Rome 2010, International Conference of Intellectual and Art historian Giulio Carlo Argan. Intervention: Beyond Idealism, for a "new prehistory": the metaphysical conjuncture in the Argan experience; Naples 2011, Days of study and study Wood sculptures in Naples and Campania between the middle ages and the modern age. Speech: Gold lamp in the Aragonese nativity scene; Bologna 2012, national conference of the Italian Society of History of Art Criticism (Sisca). National identity and historical memory. Research on visual arts in New Italy (1870 - 1915), Intervention: Between acknowledgments and restorations: the aporias of the baroque by Antonio Muñoz. Santa Maria Capua Vetere 2013, Conference, The consistency of the ephemeral. Art magazines between the nineteenth and twentieth centuries, edited by N. Barrella - R. Cioffi. Speech: The aura of materials: "The Arts" between exhibitions and restorations (1938 - 1943). 1 The offending frames; Rome 2013, Conference curated by Maria Beatrice Failla Susanne Adina Meyer Chiara Piva Stefania Ventra, The culture of restoration. Reception models for museology and art history. Intervention: Buried and saved. The Sibyls of the Cona dei Lani in the church of Sant’Eligio at the market in Naples; Rome 2014, Photographs and visual cultures of the 21st century. The "iconic turning point" and Italy. Speech: Between the wall and the page. The art for photography in Italy in the 1930s. Paris 2015, Franco-Italian colloque, Paris 1 Panthéon Sorbonne, Roberto Longhi, Cesare Brandi, Alessandro Conti university. Speech: Entre Roberto Longhi et cesare Brandi. Le corps du style et le sentiment de la restauration; Spoleto 2015, Conference on Nature and Expression, the painful landing of Leoncillo. Speech: Leoncillo's writings. Parma 2017, International Conference curated by Francesca Castellani, Francesca Gallo, Vanja Strukelj; Stefania Zuliani, Memory and project of the Italian exhibition culture. Speech with Silvia Cecchini: For an experimental museum field. Rome 2017, Bibliotheca Hertziana - Max Planck Institute for Art History, Tangible Cities Workshop. Materiality and identity in southern Italy (1100 - 1800). Speech: From Guido Mazzoni to Domenico Napoletano. The terracotta sculpture in Naples between Summonte and Sannazaro; Turin 2018, International Conference curated by Elena Dellapiana, Maria Beatrice Failla, Franca Varallo, Museums in Europe in the years between the two wars. The Madrid Conference of 1934. An international debate. Speech: The parking space at the Madrid Conference. Viterbo 2019, Conference by Gian Maria Di Nocera, The changing faces of power. Essence and expression of power: languages, places, spaces, functions, symbols and representations. Speech with Paola Fiore: Memberships, challenges and censorship. Guido Calori between Giuseppe Bottai and Margherta Sarfatti.