Pastura Giancarlo

Ricercatore a tempo determinato Legge 240/10 
Settore scientifico disciplinare di riferimento ARCHEOLOGIA CRISTIANA E MEDIEVALE (L-ANT/08)
Ateneo Università degli Studi della TUSCIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di DISTU - Dipartimento di Studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici 

Orari di ricevimento

Lunedì 10 - 12 Mercoledì 11-13 (Studio 9)

Curriculum

Giancarlo Pastura (Narni\TR, 07.09.1983) è ricercatore in Archeologia Cristiana e Medievale (s.s.d. L-ANT\08) presso l’ Università degli Studi della Tuscia. Laureatosi nel 2009 presso la Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali del medesimo Ateneo discutendo una tesi in Archeologia Medievale, dal 2010 al 2011 ha frequentato un Master di II livello presso lo stesso istituto, specializzandosi in materia di tecnologie applicate all’ archeologia. Dopo aver conseguito un dottorato di ricerca in Archeologia post- classica e medievale presso l’ Università di Roma “Sapienza”, è stato titolare, dal 2015 al 2019, di un assegno di ricerca in Archeologia Medievale presso l’ Università degli Studi della Tuscia di Viterbo. Dopo aver partecipato a numerose ricerche del Dipartimento di Scienze dei Beni Culturali dell’ Università degli Studi della Tuscia, anche con incarichi di responsabilità, è stato nominato coordinatore delle attività archeologiche nell’ ambito delle convenzioni per progetti di studio stipulate con i comuni di Orte, Bassano in Teverina,Vasanello, Soriano nel Cimino, Amelia e Vallerano. Attualmente dirige gli scavi archeologici in località San Valentino (Soriano nel Cimino) e Pietramara (Bassano in Teverina) ed è Direttore Scientifico del complesso Orte Sotterranea, del Museo Civico Archeologico dell’ Agro Cimino (Soriano nel Cimino) e delle Catacombe di Sant’ Eutizio. Partecipa ai progetti europei RESEARCH (remote Sensing for Archeology) e STABLE, dove è responsabile delle indagini geofisiche e di telerilevamento terrestre. Negli ultimi anni ha rivolto le sue attenzioni all’ isola di Cipro avviando un progetto per la realizzazione di un atlante delle murature medievali e studiando le trasformazioni cristiane delle principali città romane. Partecipa al progetto internazionale italo-cinese "The Amelia Project. Clay and Bronze. Daily Life and Power in Ancient Amelia between Umbrian Ethnical Identity and Romanization’ finanziato dall’autorità governativa cinese per il tramite della China Italy Museum League (Beejiiin) Culture, Media co., LTD. Contribuisce a diverse collane editoriali, in qualità di direttore della rivista nei “Quaderni Museo Civico Archeologico di Orte”, e di segreteria di redazione nelle collane “Archeologia, Città, Territorio” e “Museo della Città e del Territorio”, entrambe dirette dalla Prof.ssa Elisabetta De Minicis. Ha al suo attivo circa quaranta pubblicazioni, divise tra monografie (2), curatele di volumi (2), curatele di atti di convegno (2) e articoli su riviste scientifiche nazionali ed internazionali. Dall' AA. 2020\2021 è titolare dell' insegnamento di Archeologia Medievale per le classi di laurea L1 (Scienze dei Beni Culturali) e LMR02 (Laurea magistrale a Ciclo Unico in Conservazione e Restauro dei Beni Culturali).