CALABRO' Giuseppe

Professore Associato 
Settore scientifico disciplinare di riferimento  (ING-IND/31)
Ateneo Università degli Studi della TUSCIA 
Struttura di afferenza Dipartimento di DEIM - Dipartimento di Economia e Impresa 

Orari di ricevimento

Martedì ore 10-11 Mercoledì ore 12-13 Si richiede di inviare una email per conferma

Curriculum

Giuseppe Calabrò è Presidente del Corso di Laurea in Ingegneria Industriale e Direttore del Centro di Ricerche CINTEST. Professore Associato in Elettrotecnica (SSD ING-IND/31) presso l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo dal 1 Maggio 2017. Nel 1999 si è laureato in Ingegneria Elettronica presso l’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Nel periodo da Settembre 1999 a Dicembre 1999 è stato titolare di un contratto d’opera per l’affidamento di incarico di collaborazione tecnico/scientifica con il Dipartimento di Informatica, Matematica, Elettronica e Trasporti, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria, svolgendo attività di ricerca avente come oggetto il tema Soluzione di problemi elettromagnetici in geometria assialsimmetrica. Dal Novembre del 1999 all’ottobre del 2002 è stato studente del Corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica (XV ciclo), presso il Dipartimento di Informatica, Matematica, Elettronica e Trasporti, Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria. Da Aprile 2003 a Giugno 2003 è stato titolare di un Assegno di Ricerca SSD ING-IND/31 – Elettrotecnica presso il Dipartimento DIMET dell’Università degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria su tematiche inerenti la Diagnostica magnetica e tecniche di identificazione per dispositivi tecnologicamente avanzati. E’ altresì stato dal Giugno 2003 all’Aprile 2008 titolare di un Assegno di Ricerca presso il centro di ricerche E.N.E.A. di Frascati – Dipartimento Fusione e Tecnologie per la Sicurezza Nucleare, su tematiche riguardanti la Fusione Termonucleare Controllata, in particolare la modellazione magnetica di plasmi confinati magneticamente sul tokamak FTU. Dall’Aprile 2008 a Dicembre 2008 è stato Ricercatore a Tempo Determinato presso il centro di ricerche E.N.E.A. di Frascati, Dipartimento Fusione e Tencologie per la Sicurezza Nucleare (FSN), Divisione Fisica della Fusione, Laboratorio Sperimentazione Confinamento Magnetico. Dal Dicembre 2008 ad Aprile 2017 è stato Ricercatore a Tempo Indeterminato presso il centro di ricerche E.N.E.A. di Frascati, Dipartimento Fusione e Tencologie per la Sicurezza Nucleare (FSN), Divisione Fisica della Fusione, Laboratorio Sperimentazione Confinamento Magnetico. A partire dall’Ottobre 2001 a tutt’oggi, è stato più volte Visiting Researcher presso il Culham Science Centre di Abingdon, Regno Unito, dove si occupa di modellazione magnetica, controllo e operazioni della macchina da fusione sperimentale JET. Dal Febbraio del 2012 ha ottenuto presso lo stesso Culham Science Centre la qualifica di Fully Qualified Session Leader per le operazioni sulla macchina JET. Tra maggio del 2005 a tutt’oggi è stato più volte Visiting Researcher presso Commissariat à l'énergie atomique et aux énergies alternatives in Francia e presso il Max-Planck-Institut für Plasmaphysik in Germania, dove ha svolto attività di studio come Scientific Coordinator di esperimenti da Fusione Termonucleare Controllata. La sua attività di ricerca è rivolta ad argomenti di carattere sia applicativo che metodologico, quali lo studio dei campi elettromagnetici, con particolare riferimento al calcolo numerico di campi quasi stazionari magnetici, applicato in speciale modo alla fusione termonucleare controllata e alla modellistica numerica di sistemi elettromagnetici complessi e alle tecniche elettromagnetiche per le prove non distruttive sui materiali. Nel Febbraio 2014 ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale come Professore di II fascia nel settore concorsuale 09/E1 Elettrotecnica. E' docente di Elettrotecnica, Tecnologie per la Fusione Nucleare e Informatica Industriale. E’ autore di oltre 150 pubblicazioni: articoli su riviste internazionali e contributi di congressi internazionali, e presenta un h-index di 24 (da www.scopus.com) [Profilo aggiornato in data 13.06.2019].